In collaborazione con Legal Eye affrontiamo l’argomento delle Fake News.

Al giorno d’oggi siamo esposti quotidianamente ad una quantità enorme di informazioni rinvenute nel web ed è inevitabile imbattersi nelle cosiddette “bufale”, siano queste architettate ad arte o semplice disinformazione da “fake news”. Le “fake news” sono notizie completamente inventate o manipolate per assomigliare al giornalismo credibile così da condizionare la percezione della realtà e influenzare l’opinione pubblica.

La divulgazione di “fake news” può avere risvolti penali gravi che variano dal reato di diffamazione aggravata alla truffa.

Il web, con le sue potenzialità comunicative rappresenta un terreno fertile nel quale possono compiersi atti di concorrenza sleale (ax art. 2598 c.c.) attraverso la diffusione di notizie false.

Risulta quindi di fondamentale importanza essere in grado di acquisire una pagina web, un post su Facebook, una chat di interesse o un elemento informativo d’interesse presente in un sito per fissare in un documento stabile il loro contenuto ed attestare la loro presenza “online” in un dato momento storico, con l’obiettivo principale di produrre quanto acquisito come elemento di prova in un procedimento giudiziario o in un accordo stragiudiziale.

Tale produzione potrà essere accettata ma espone la parte che la esibisce al rischio di facili contestazioni volte a valutarne l’attendibilità. Siete davvero disposti a rischiare, voi per i vostri clienti, l’eventuale inefficacia probatoria di elementi acquisiti inadeguatamente?

Il servizio Legal EyeTM PRO, in osservanza di tali procedure nonché delle norme ISO internazionali e della letteratura scientifica di settore, massimizza le possibilità di acquisizione degli elementi di cui è composta una risorsa online fornendo tutte le cautele necessarie a garantire integrità, trasparenza ed assenza di vizi nel processo di cristallizzazione della prova informatica: il servizio, nato per essere utilizzato da soggetti privi di competenze tecniche, offre non solo un’ambiente sicuro, protetto ed idoneo alle attività di acquisizione forense, ma anche un monitoraggio degli elementi di connessione (necessari a raggiungere la risorsa internet d’interesse per visualizzarla ed acquisirla) volto ad escludere interferenze e manipolazioni nella fase di acquisizione forense della prova informatica.

Mediante il servizio Legal EyeTM PRO, è possibile operare senza particolari competenze informatiche e senza dover installare alcun software. In pochi minuti è possibile acquisire non solo quanto visibile a schermo, ma anche un esaustivo report tecnico predisposto per il PCT e il PTT, il traffico di rete, il codice HTML, indirizzi IP dei server coinvolti, le informazioni sul titolare del sito, la catena di custodia dei dati acquisiti, e molte altre informazioni a cui viene apposta una marca temporale.

Per tutti i nostri clienti è disponibile il codice FUTURETOUCH19 per ottenere subito uno sconto del -10% sull’acquisto del servizio.

Contattami  Numero verde